PN

Paranoid

Madmind Studios vuole riprovarci ancora

Finalmente, dopo un lungo silenzio, siamo ritornati.
Di ciò, chiedo venia a tutti i lettori e allo staff.

Riprendiamo subito mano alle notizie; ci siamo lasciati che è uscito quel gioco, come si chiama… Ma si dai quello uscito per PS4 che nessuno si è calcolato… Supaidaman (cit.)?
No aspè, forse era Rosso Morto Redenzione Secondo???

Vabbè chissene frega, tanto non ho soldi per poterci giocare e poi già nessuno ne parla più.
(Se sentite bene, potete notare che qualcuno, non molto lontano da voi, sta sbattendo la testa piangendo nell’angolino più buio della casa, forse, anche il suono di un nodo scorsoio)

Invece, parliamo del titolo citato nel titolo (mamma mia i giochi di parole), ovvero di Paranoid, creato dagli stessi sviluppatori di Ago… Agon…
Dio non riesco nemmeno a pronunciarlo quel coso. Dai, facciamoci coraggio: AGONY.

Agony

Uno dei giochi più HYPATI che più ha deluso me, la mia consorte, il mio cane (che si finge gatto) e penso il mondo intero (e… Sotto sotto, credo che anche gli sviluppatori stessi siano rimasti delusi dal gioco che loro stessi hanno fatto!).
Forse anche mio padre che non gioca più dai tempi del Commodore 64.

Facendo una breve premessa, Agony doveva essere un gioco ambientato in quel fantastico luogo turistico che è l’Inferno, “Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita”, ma sicuramente agli sviluppatori, la diritta via era smarrita già tempo prima (Devo smetterla di sputtanare quei poveri sviluppatori… Anche loro hanno dei sentimenti!).
Dai frame, video e chi più ne ha più ne metta, ci si aspettava un gioco con un gameplay non poco frenetico, con meccaniche non per forza originali, ma… Renderlo un nascondino???
Ha più gameplay Dante’s Inferno, ed è uscito quasi 8 anni fa!

Riprendendo le redini del buon recensore…
Quei mattacchioni della Madmind Studios vogliono riprovarci ancora, mettendoci sul bancone del nostro rivenditore di videogiochi preferiti: Paranoid, al momento, pare che l’uscita sia prevista solo per la piattaforma della Master Race (OPS!), ma non si sa quando.

Studios

Leggiamo insieme la sintassi del gioco:
“Anni 80. La nostra famiglia è stata brutalmente uccisa, nostra sorella è scomparsa da ben 13 anni, noi viviamo felici e contenti di non essere stati fatti a pezzi, ma (guarda un po’) qualcuno fa buon uso del telefono. È appunto nostra sorella che è ricomparsa (magari per tutto il tempo, si è allenata con il telefono a comporre numeri… Boh, non ci è dato sapere) e ci chiede aiuto (ma da chè??? Fosse stata mia sorella, a sberle l’avrei fatta parlare!! No che mi tira in ballo con gli indovinelli!!). Dobbiamo (sigh!) catapultarci in quella che era la nostra casa, cercare nostra sorella e imba-…”

No aspettate…
Dobbiamo imbatterci…

“DOBBIAMO IMBATTERCI IN DEI DEMONI?!?!!?!?!?!? CHE VOGLIONO CONQUISTARE IL NOSTRO PIANO DIMENSIONALE?!?!?!?!?!?!?!?”
Ma renderlo un po’ più realistico inserendo… Che ne so, gli assassini dei genitori, pareva brutto??

Sapete, avevo già letto la trama principale di questo gioco prima di scrivere la notizia e non ho pensato per niente a Paranoid come gioco con una trama SUA, ma bensì a un altro titolo che ha ricevuto moltissimi feedback, positivi e negativi, compresi i miei che non è il mio genere preferito. E con qualche indizio vi indico il gioco con una trama quasi spiccicata.

Quindi:
-Dobbiamo andare in una casa, molto probabilmente disabitata al momento (se non da nostra sorella, sempre se sta lì!).
-Salvare nostra sorella scomparsa da 13 anni, che ovviamente si metterà a giocare anche lei a nascondino, facendoci bestemmiare ad ogni stanza.
-Con una probabilità pari alla signora in giallo di trovare un omicidio in ogni singolo luogo sulla terra, di imbatterci in dei demoni.
-(Non avendo visto nemmeno un gameplay, provo a fare l’indovino) Un gioco in prima persona.

Vi ricorda qualcosa? Magari un titolo che inizia con “R” e finisce con “esident Evil 7”?

Resident

AH!? VISTO?!?!!?

“Cara Madmind Studios,
NON voglio fare un gioco con te.”

Questo è quello che direbbe un improbabile Saw.

Io ci provo ad essere buono, ci provo ad essere comprensivo verso IL FOTTUTO GENERE UMANO. Ma qui state solleticando la mia pazienza.
Qui state solleticando, godendo (quindi oltre che essere ingenui, siete anche STRONZI), la pazienza di quella che è un giocatore che cerca anche di arrivare a fine mese. PERCHÉ IO SO.
Io so che al lancio ci volete propinare una cosa vista, rivista, odiata e ormai disprezzata di quello che è un gioco CHE NON HA SENSO DI ESSERE VISTO. E per di più con dei soldi CHE NON LI VALE.

Non li vale, perché se voglio spendere dei soldi in un gioco simile, vado a cercare altro, anche più brutto e vecchio, ma, sicuramente, che un tempo aveva SENSO di esistere, perché un tempo tutto era concesso in un mondo dove il videogioco non era un mercato su scala globale, ma era praticato solo da poveri stronzi come il sottoscritto.

Che poi, lo scrivo con tutta franchezza perché stiamo cadendo nel ridicolo, ci fosse UNA sola cosa di originale che mi spingesse a pensare… A qualsiasi cosa!! NON VE NE SONO!
E non intendo nei video, perché già che si legge: “…la tecnica di gameplay è molto in comune ad Agony…”, cosa vi fa pensare??
Che è un copia e incolla dal precedente titolo.

Cara Madmind Studios, ve la siete proprio cercata. Un po’ come la Hello Games e il suo No Man’s Sky.
Ma almeno loro dovevano solo migliorarlo, con voi invece bisogna ricominciare tutto da capo… E non intendo con la tecnica, quella ci può stare, ma state proprio sbagliando il genere.

Fortuna che ho chiuso la mia ragazza per una settimana nello scantinato per evitare che andasse a comprare Agony all’uscita…

… Ops…

La notizia/parere personale, si conclude qui! Se siete arrivati fino alla fine, fateci sapere cosa ne pensate qui nei commenti, condividete sui vostri social preferiti e fatemi sapere quando volete lapidarmi (da Voi Madmind Studios, mi aspetto la ghigliottina… Mi raccomando non mi deludere almeno su questo!!)

Fonte

P.s.: Se vi può far stare tranquilli, la mia ragazza nello scantinato non ha patito il caldo, perché lì fa sempre fresco durante il periodo estivo.

P.p.s: E se questo può rendervi felici, non mi ha parlato e non me l’ha data per un mese.

[amazon_link asins=’B01LY65EVG,B06W55K9N6,B01AJWNWWQ’ template=’CopyOf-ProductGrid1′ store=’marketplace italia’ marketplace=’IT’ link_id=’912e142e-e66d-11e8-b729-85182357f362′]