Prey: La spiegazione del finale

Bene, dopo aver attraversato l’inferno su Talos I, siete finalmente giunti all’epilogo di questa avventura tra sparatorie intense, sguardi circospetti su ogni singolo oggetto, ricerca disperata di cartucce per il fucile e poteri attivati accidentalmente cliccando con il tasto destro (a chi non è capitato?).

Se siete tra quelli che, visionata l’ultima cut scene, sono rimasti con un grosso punto interrogativo, allora qui potrete schiarirvi un po’ le idee.

Quelle che seguono sono considerazioni personali, quindi non ci sono verità assolute, anzi sono curioso di sapere come la pensate voi!

Ah e ovviamente…spoiler!

prey finale

Che abbiate deciso di distruggere l’Apex tramite il dispositivo Nullwave o con l’esplosione dell’intera stazione, la scena che vi si presenterà davanti sarà la medesima.

Vi sveglierete in una stanza misteriosa e di fronte a voi ci saranno Alex Yu con diversi operatori. Questi ultimi avranno la voce e la personalità di alcuni personaggi incontrati durante il corso della nostra avventura su Talos I.

Ci viene spiegato che quello che abbiamo vissuto altro non era che una simulazione basata sui ricordi di Morgan Yu e che i Typhon sono riusciti a raggiungere la Terra.

Ma allora noi chi siamo?

Noi non siamo altro che un Typhon. Lo scopo della simulazione era quello di testare il nostro comportamento e verificare se fosse possibile trasmettere le emozioni umane sull’entità aliena.

Presumibilmente questo tipo di esperimento si è reso necessario per tentare di contrastare l’invasione che è in atto sul nostro pianeta. Quindi è probabile che un finale di questo tipo sia stato adottato anche per permettere agli sviluppatori di avere una solida base di partenza per un eventuale seguito.

Gli operatori e Alex analizzeranno il comportamento che avete avuto nel corso della partita (se avete ucciso essere umani, se avete fatto quest secondarie ecc.) e decideranno se sopprimervi (riprovando quindi il test su un altro alieno) o se avete passato il test. Nel secondo caso avrete la possibilità di stringere la mano ad Alex, dimostrando di aver compreso le emozioni e il funzionamento della mente degli esseri umani e quindi rendendo possibile la coesistenza. Oppure potrete semplicemente ucciderlo, dimostrando così che non potrà mai esserci nessun legame emotivo tra le due specie.

Queste sono le scelte che vengono messe in mano al giocatore, ma ci sono alcune cose che rimangono invariate e non spiegate.

Chi sono gli operatori?

I quattro operatori che vediamo davanti a noi hanno, come dicevamo prima, la personalità di alcuni personaggi incontrati durante la partita: il Dr. Igwe, Mikhaila Ilyushin, Sarah Elazar e Danielle Sho. Come abbiamo visto con January, pare sia possibile creare una sorta di copia della personalità di un essere umano e utilizzarla come IA, alla quale si possono dare delle istruzioni specifiche. Pare sia quello che è successo anche in questo caso, ma non è dato sapere se gli “originali” siano morti, anche se è probabile non essendo loro presenti in carne e ossa ad un esperimento tanto importante.

Che fine ha fatto Talos I?

Dato che quello che abbiamo vissuto era una simulazione, seppur basata sui ricordi di Morgan, abbiamo avuto noi il controllo sulle vicende della stazione e quindi sulla sua eventuale distruzione. Ne consegue che non possiamo sapere se la stazione sia stata effettivamente distrutta o no. L’unica cosa certa è il fallimento del contenimento dei Typhon e la conseguente invasione della Terra.

E Morgan Yu?

Ho diverse teorie al riguardo. La prima è che sia semplicemente morto durante l’incidente sulla stazione e che Alex sia riuscito in qualche modo a recuperare i suoi ricordi per poi trasmetterli sul Typhon da noi controllato. Un’altra possibilità è che Morgan sia stato ucciso e di conseguenza trasformato in uno Spettro tramite il mutamento del suo DNA ad opera di un Tessitore . Alex sarebbe quindi riuscito a catturarlo e sottoporlo al test, ricavando i ricordi direttamente dalla mente dell’alieno. Quello che sembra certo, non essendo lui presente nella scena finale,  è che il povero Morgan, in un modo o nell’altro, sia morto.

Queste sono le conclusioni a cui sono arrivato io, non ci resta quindi che aspettare un seguito (sempre se ci sarà) per avere delle risposte definitive alle mie e alle vostre ipotesi!