Total War Warhammer II: espansione o sequel?

È ormai imminente l’uscita di Total War: Warhammer II, seguito dell’ultimo capitolo della famosa serie di videogiochi strategici targata Total War. In questo capitolo potremo assumere il controllo di 4 razze: gli Elfi Alti, gli Elfi Oscuri, gli Uomini Lucertola e gli Skaven. Gli scontri si svolgeranno in una mappa completamente nuova che comprenderà i continenti di Lustria, Ulthuan, Naggaroth e le Terre Meridionali.

Gli appassionati di strategia, specialmente coloro che conoscono bene l’omonimo wargame fantasy prodotto da Games Workshop, avranno nuovamente pane per i loro denti…o forse no?

warhammer total war 2 battaglia

La frase che mi ha lasciato perplesso nella relativa pagina di Steam è la seguente:

Dopo l’uscita del gioco, chi possiede sia il gioco originale, sia Total War™: WARHAMMER II, avrà accesso alla colossale e nuova campagna combinata. Unendo le terre del Vecchio Mondo con Naggaroth, Lustria, Ulthuan e le Terre Meridionali in un’unica epica mappa, i giocatori avranno a disposizione campagne immense provenienti da entrambi i titoli.

In pratica ci stanno dicendo che chi non possiede il titolo precedente avrà a disposizione semplicemente le 4 razze sopra citate e la nuova mappa.

Io, nella mia decennale “carriera” da videogiocatore, non ho mai visto un seguito di un gioco che richiedesse il suo predecessore per poter usufruire appieno di tutti i suoi contenuti. Quello che si fa di solito è aggiungere qualche extra, qualche piccolo contenuto aggiuntivo per premiare la fedeltà dell’utente al brand.
Speravo che dopo la scandalosa scelta di inserire il Caos, una delle razze che fanno da pilastro nell’universo di Warhammer, come DLC a pagamento nel titolo precedente avesse fatto capire a Sega che forse era il caso di cambiare rotta.
A quanto pare così non è stato. Ci viene proposto un titolo con 4 razze giocabili su una mappa separata dalla precedente. Per farvi un esempio Rome Total War ne aveva 11 giocabili e Rome 2 ne aveva 32 (trentadue!). Certo, non tutte le fazioni erano curate allo stesso modo, ma mi sembra palese che la direzione intrapresa sia quella di fornire un contenuto quanto più limitato possibile a 60 euro al lancio, per poi rifilarci una quantità industriale di DLC (come quello per l’aggiunta del sangue…)

Dal punto di vista delle innovazioni sul comparto tecnico o su quello del gameplay è ancora presto per fare delle valutazioni. Quello che posso intuire è che se i possessori del titolo precedente avranno la possibilità di giocare su un’unica mappa combinata, significa che non ci potranno essere grossi cambiamenti su questo fronte.

Insomma ci ritroveremo con un titolo a prezzo pieno più i DLC, che però ha i contenuti di un’espansione, dando ancora una volta l’impressione che il solo interesse di Sega sia quello di macinare quanto più denaro possibile senza tenere conto delle richieste e dei desideri dei propri fan.

L’uscita del gioco è prevista il 28 settembre 2017.